Cameretta del neonato: come scegliere l’arredamento tra funzionalità e – FlyIdeas

📢 Spedizione GRATUITA in Tutta Europa! 🚚

Cameretta del neonato: come scegliere l’arredamento tra funzionalità e sicurezza

La cameretta del nostro piccolo, che sia in arrivo oppure già a gattonare per casa, è un luogo molto importante, perché è il regno del nostro bambino, il suo primo ambiente di vita, di cui conserverà un ricordo eterno. E oltre a questo, è il luogo dove passerà più tempo e all’interno del quale affronterà tutte le fasi della crescita, il gioco e la felicità, il pianto e la delusione.

Nella loro camera, i nostri bambini cresceranno, cominceranno a muoversi in modo indipendente proprio là dentro, inizieranno ad andare a scuola, a ospitare qualche compagno, a innamorarsi, a studiare e a fare progetti per la loro vita: diventeranno grandi, gli uomini e le donne di domani.

 Come arredare la cameretta dei bambini?
Non ci sono regole, ma soltanto alcune indicazioni dettate dal buon senso, e soprattutto i consigli degli esperti dell’infanzia. Se la camera sarà scelta e, almeno in un primo momento, arredata dal gusto e dalle possibilità economiche di noi genitori, con il passare del tempo, degli anni, sarà nostro figlio a personalizzare il suo spazio – molto importante lasciare ai figli la possibilità di esprimersi in questo.

 

Quali sono le caratteristiche più importanti che deve avere la cameretta di un neonato?

  • Deve essere uno spazio sicuro: nessun oggetto pericoloso, nessun mobile con angoli sporgenti in cui il nostro piccolo potrebbe farsi male – angoli arrotondati, meglio. Sicurezza è la nostro parola d’ordine, perché i bambini giocano, corrono, devono essere liberi di muoversi nello spazio. E qui veniamo al punto due.
  • Pochi elementi, quelli essenziali: inutile riempire la cameretta con mille oggetti o mobili che non ci servono in una specifica fase della crescita del nostro cucciolo. È inutile mettere una scrivania nella camera di un neonato, così come lasciare un fasciatoio nella stanza di un bambino di tre anni. Fino ai due anni di età, saranno sufficienti un armadio, una culla o un lettino con protezioni, un fasciatoio. Troviamo un compromesso tra spazio e design.
  • L’igiene è fondamentale, ecco perché avere pochi mobili e pochi oggetti tra i piedi, quando dobbiamo pulire la cameretta del nostro bambino, ci sarà sicuramente di aiuto. Non importa che la camera sia sterile e asettica ogni giorno, ma ovviamente dovremo prestare molta attenzione alla pulizia: apriamo le finestre ogni mattina per areare la camera, laviamo spesso lenzuola e federe (ecco 4 consigli pratici per scegliere le lenzuola della culla), due volte l’anno mettiamo in lavatrice anche le tende.
  • Scegliamo i mobili giusti e mettiamoli al posto giusto: il letto deve stare lontano da porte e finestre, comunque non nel mezzo, per evitare le correnti d’aria. I materiali, al momento della scelta dei mobili, sono importantissimi, perché quasi sempre qualità è sinonimo di sicurezza. Il nostro consiglio è quello di scegliere materiali ecocompatibili, come il legno riciclato e lavorato senza formaldeide, leccature ad acqua, vernici atossiche senza sostanze chimiche che a lungo andare, con l’usura e con il tempo, si disperdono nell’aria. Stesso discorso fatto sui materiali, vale per la biancheria della culla e del lettino: scegliamo cotone 100% organico e certificato.

Come abbiamo visto, possiamo arredare la cameretta del nostro bambino in modo funzionale e sicuro seguendo qualche piccolo accorgimento, senza spendere una fortuna e guardando le cose in prospettiva: è lì che nostro figlio crescerà e diventerà un astronauta!

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published