🎁 10% WELCOME DISCOUNT WITH COUPON FLYIDEAS10

Che cosa mangiare (e non) in gravidanza

mangiare-gravidanza-mamma
Photo by Toa Heftiba on Unsplash

 

Mantenere una corretta alimentazione è fondamentale al nostro benessere nella vita di tutti i giorni, quindi è facile immaginare quanto possa essere importante durante una gravidanza, quando dipende da noi anche la salute del nostro bambino.

Diamo un’occhiata allora ai consigli dei nutrizionisti per l’alimentazione in gravidanza.

Il peso ideale in gravidanza e al momento del parto.

Prima di tutto dobbiamo calcolare il nostro peso ideale: è da qui che dovrebbe partire la nostra gravidanza. Cerchiamo di mantenere fermo l’ago della bilancia per i primi due o tre mesi, vedremo che in seguito prenderemo peso in modo graduale, fino a raggiungere anche i 10kg in più in prossimità del parto.

Che cosa mangiare i primi mesi.

I nutrizionisti sono tutti d’accordo: per i primi tre mesi di gestazione abbiamo bisogno di una dieta varia, ovviamente sana ed equilibrata: questo vuol dire che possiamo mangiare un po’ di tutto cercando di mantenere costante e adeguato l’apporto di proteine e vitamine, ma stando attente a non alzare il livello delle calorie che assumiamo. Alle proteine vegetali contenute nella pasta e nei legumi dobbiamo aggiungere quelle della carne, del pesce, delle uova e dei latticini.

Nausea e attacchi di fame?

Durante la gravidanza non dobbiamo sorprenderci se in alcuni periodi abbiamo degli attacchi di fame, o al contrario avvertiamo un senso di nausea (soprattutto verso la carne, che possiamo benissimo sostituire con il pesce, le uova e i formaggi).

Pe quanto riguarda gli attacchi di fame in gravidanza, un classico è rappresentato dalla spinta incontrollata verso l’armadietto dei dolci, ma anche pasta e pane: n questi casi dobbiamo fare attenzione, perché l’aumento dei glucidi provoca squilibri nutrizionali e aumento di peso.

Modifiche all’alimentazione durante la gravidanza.

Sappiamo bene che nel periodo di gestazione è necessario integrare le nostre riserve di acido folico per scongiurare i rischi legati alla spina bifida nel feto, ma dal quinto o sesto mese è importante anche aumentare in modo graduale le proteine, perché sono elementi essenziali per la costruzione dei tessuti. Identico discorso per quanto riguarda il fosforo e il calcio (indispensabili per la corretta formazione ossea) che troviamo in abbondanza nel latte e nei suoi derivati.

Ovviamente ci serviranno anche i sali minerali, quindi beviamo tanta acqua!

Alimenti da evitare in gravidanza.

Adesso vediamo che cosa non possiamo mangiare durante la gravidanza:

  • Carne cruda, comprese bistecche e carne affumicata. Il rischio di toxoplasmosi è sempre in agguato.
  • Affettati e insaccati: sì a quelli cotti, come il prosciutto cotto, la mortadella e la porchetta. Vietati invece prosciutto crudo, pancetta, salame e speck.
  • Pesce crudo, sushi, crostacei e molluschi. Troppo rischiosa in questo caso la possibilità di contaminazione. Stesso discorso per il pesce marinato e affumicato.
  • Alcuni formaggi come il brie, il gorgonzola, il roquefort e altri della stessa famiglia, sono da escludere categoricamente: rischio listeria.
  • Laviamo bene, anzi benissimo anzi la frutta e la verdura.
  • Alcol e caffè: consentite soltanto quantità modestissime, ma sempre meglio evitare.
  • Succhi di frutta e bevande gassate sono permessi, ma ricordiamoci che contengono moltissimi zuccheri, quindi la parola d’ordine è moderazione.
  • Occhio al gelato, specialmente quello artigianale: uova crude o latte non pastorizzato possono essere contenuti negli ingredienti.

Consiglio finale: la gravidanza è un momento bellissimo, per quanto, a volte, molto faticoso. Organizziamoci anche per quanto riguarda l’alimentazione, magari con un piano settimanale che farà bene a noi e al nostro bambino.

 

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published