🎁 10% WELCOME DISCOUNT WITH COUPON FLYIDEAS10

Quando e come togliere il ciuccio al nostro bambino: 5 consigli dei pediatri

ciuccio-bambini-consigli

 

Photo by Zeesy Grossbaum on Unsplash

Il ciuccio fa bene ai piccoli e anche ai più grandi, rassicura bambini e genitori, ma arriva un momento in cui, con grande dispiacere di tutti, dovrà essere risposto in un cassetto. Ma come fare per togliere il ciuccio al bambino?

Quando e perché togliere il ciuccio?

Strumento utile di prevenzione della SIDS in culla, oltre che di pace e rassicurazione per il bambino, a un certo punto dovremo arrenderci e iniziare a ridurne l’uso, fino ad eliminarlo definitivamente. Di solito l’eliminazione avviene non oltre i tre anni, soprattutto perché protrarne ulteriormente l’uso porta con sé rischi riguardo al corretto sviluppo della dentatura, problemi di linguaggio e alle orecchie.

Come togliere il ciuccio: 5 consigli degli esperti.

  • Scegliere il momento giusto, evitando periodi di cambiamento o di transizione come, per esempio, l’inserimento a scuola o l’arrivo di una nuova baby sitter.
  • Regoliamo l’uso del ciuccio e condividiamo il nostro piano con chi si occupa, insieme a noi, del bambino: nonni, baby sitter, educatrici.
  • Dolcezza e risolutezza: spieghiamo al bambino che cosa sta succedendo e cerchiamo di reagire con calma alle sue proteste, ma senza farci intenerire e cedere. Pianti e urla sono molto probabili, ma dobbiamo essere ferme sulla nostra decisione.
  • Possiamo togliere il ciuccio in modo graduale, oppure all’improvviso, o ancora stabilendo insieme al nostro bambino un periodo di transizione: non esiste un metodo perfetto, non tutti i bimbi reagiscono allo stesso modo.
  • Inventiamoci una storia fantastica, oppure diciamo semplicemente la verità: l’importante è che il nostro cucciolo sappia perché non può più tenere il succhiotto in bocca e capisca che cosa è accaduto.

Pro e contro del ciuccio.

Il linea di massima, il ciuccio è usato da quasi tutte le mamme – quindi da quasi tutti i bambini – perché è uno strumento molto utile per conciliare il sonno e prevenire la SIDS, per aiutare il bambino a rilassarsi e rassicurarlo, e in molti casi è d’aiuto anche quando il neonato soffre di coliche.

Ovviamente non dobbiamo prolungarne l’uso quando il bambino cresce: gli esperti consigliano di eliminarlo massimo all’età di tre anni, perché provoca danni alle arcate dentali ed è un’abitudine che spesso, dopo una certa età, va a nascondere un altro disagio.

In ogni caso, togliere il ciuccio è un momento di passaggio e di crescita, forse un po’ traumatico: cerchiamo di viverlo al meglio sia noi che il nostro bambino, magari seguendo l’esempio delle altre mamme e i consigli dei pediatri.

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published