Il cambio pannolino fuori casa è una di quelle attività che le neomamme e i neo papà temono di più. Non soltanto è scomodo e a volte pure poco igienico, ma richiede una buona organizzazione e un pizzico di fortuna, cose che, con un figlio piccolo e le mille attenzioni che comporta il nuovo ruolo, non sono sempre facile da avere.

 

Cambio pannolino neonato fuori casa: dove e quando?

La risposta a queste domande è una sola: dove e quando meno ce lo aspettiamo. Perché a volte sembra che il nostro bebè lo facci apposta. Abbiamo guardato di sicuro qualche video su Youtube da titolo Cambiare pannolino neonato e abbiamo chiesto chiesto a Google Come cambiare un neonato, ma le cose non vanno mai come dovrebbero e la vita vera è molto più complessa! Ecco allora 4 consigli utili per il cambio pannolino fuori casa, e un trucco a buon mercato.

 

  1. La borsa adatta rappresenta la base della nostra organizzazione. Senza la borsa giusta, tutto sarà più complicato. È importante che non sia troppo pesante e ingombrante, perché dovremo portarcela sempre dietro, ma al tempo che riesca a contenere tutto ciò che serve al suo interno. La soluzione migliore è rappresentata dalle pochette organizer con gli scomparti separati, che consentono di dividere tutto l’occorrente e di averlo a portata di mano: c’è la tasca per le cremine e quella impermeabile per i pannolini o le mutandine bagnate, lo scomparto per il ciuccio e quello per le salviette igienizzanti. Una volta che ti abitui alla pochette organizer, non puoi più farne a meno: provare per credere!

 

  1. Il contenuto della borsa è altrettanto importante: ovviamente non dobbiamo dimenticare i pannolini puliti, che siano di cotone riutilizzabili oppure i classici usa e getta, oltre a un ricambio di vestiti o body. Sempre utili una crema protettiva e una confezione di salviette umidificate per neonati. Completano il nostro kit un ciuccio di riserva e un giochino per tenere buono il nostro cucciolo mentre siamo impegnate nelle operazioni di cambio pannolino. Perché cambiare un pannolino è un'operazione semplice soltanto sulla carta, gli imprevisti sono sempre dietro l'angolo!

 

  1. Dove cambiare il pannolino? Questa è la classica domanda che si fanno le mamme quando sono fuori casa. La risposta, come per mille altri dubbi della vita, oggi arriva dallo strumento che utilizziamo di più in assoluto: lo smartphone. Infatti possiamo controllare su internet se troviamo nelle vicinanze un luogo pubblico/commerciale attrezzato con fasciatoio o spazio per neonati. Esistono anche diverse app utili proprio per questo, per esempio Babypitstopper.

 

  1. Il nostro bambino è il centro del nostro mondo, quindi oltre alla borsa organizer e a dove e come cambiare pannolino, concentriamoci soprattutto su di lui. Anzitutto occorre controllare, specialmente d’inverno, che la temperatura del luogo dove effettueremo il cambio pannolini sia adeguata, perché i neonati non hanno un sistema di termoregolazione ancora maturo e possono andare facilmente in ipotermia o in ipertermia. Inoltre, per facilitare il nostro compito, possiamo far vivere il momento del cambio pannolino al nostro bambino come una situazione giocosa, di coccole speciali: rassicuriamo il nostro cucciolo anche con un massaggio piacevole, sarà molto contento di sentirsi coccolato, asciutto e pulito.

 

Cambio pannolino? Nessun problema!

Adesso siamo pronte per affrontare tutti i bisogni del nostro bambino, ovunque siamo. Basta non scordare a casa la nostra borsetta del cambio pannolino... E magari insegnare anche al papà come si cambia il pannolino.

Dai un'occhiata alla pochette per il cambio del pannolino nel nostro store online, scegli tra 4 diversi pattern e non farti mai più trovare impreparata!