quando iniziano a vedere i neonati

Quando iniziano a vedere i neonati?

Una domanda che si fanno tutti i genitori: quando iniziano a vedere i neonati?

In linea generale, la vista di un neonato di sviluppa durante il primo anno di vita: se è vero che gli occhi si formano proprio al principio della gravidanza, fino al settimo mese all’interno della pancia della mamma il bambino tiene le palpebre chiuse. Quando iniziano a vedere i neonati allora? Dopo la 28esima settimana di gestazione, il nostro piccolino apre gli occhi per la prima volta! Partiamo da qui e cerchiamo di capire per bene quando cominciano a vedere i neonati.

 

Che cosa vede un neonato nel pancione?

Abbiamo detto che il nostro piccolino tiene le palpebre chiuse fino al settimo mese di gravidanza. A quel punto, quando apre gli occhi l’unica cosa che può distinguere è la differenza tra luce e buio – luce che passa proprio attraverso la pancia della mamma. Adesso il nostro piccolino vede un alone di luce rossastro, quando per esempio la mamma è al sole, oppure non vede nulla quando la mamma se ne sta in una stanza in penombra.

 

Che cosa vede il neonato quando nasce?

I bambini appena nati aprono gli occhi e vedono subito tutto ciò che li circonda, ma in modo poco definito, non certo come vediamo noi: più o meno come una persona con una forte miopia. I loro occhi, oltretutto, appena dopo il parto sono gonfi a causa del travaglio e impiegano qualche ora per sgonfiarsi.

 

I neonati quando vedono il mondo esterno?

Se gli occhi del neonato funzionano da subito, la vista impiega qualche settimana a formarsi del tutto. Appena dopo il parto i neonato vedono soltanto a circa 20-25 cm di distanza, ma la vista migliora di giorno in giorno in maniera sorprendente: dopo qualche giorno, per esempio, il bambino è già capace di riconoscere il viso e gli occhi della madre. E sappiamo tutti cosa fa il neonato quando vede la mamma!
 

Che cosa vede un neonato nei primi due mesi?

Se nelle prime settimane il nostro piccolino è super incuriosito da tutto quello che gli passa davanti al viso, perché vede a una distanza iniziale ridotta di 20-30 cm, con il passare del tempo iniziare a riconoscere i volti e alcuni dettagli del viso, soprattutto gli occhi della mamma, perché i muscoli oculari imparano a fare il loro lavoro correttamente. In questo periodo inizia  distinguere forme e colori.

 

Quando cominciano a vedere i neonati?

Dal terzo mese in poi, la vista di un neonato migliora tantissimo e inizia ad essere simile a quella di un adulto: le informazioni che arrivano dai due occhi si uniscono in una sola immagine, la profondità visiva arriva a 8-9 metri, gli oggetti vicini adesso assumono contorni ben definiti (infatti vanno afferrati tutti!), ma soprattutto il nostro bambino impara a utilizzare gli occhi come uno strumento di comunicazione: guarda noi e poi guarda l’oggetto dei suoi desideri.
 

Dal quarto mese in poi i colori diventano nitidi, dal sesto migliora decisamente la percezione della profondità: se allontaniamo o avviciniamo un oggetto alla sua vista, possiamo notare come la pupilla si dilata e si rimpicciolisce per mettere a fuoco quello che vede. Adesso i contorni, i colori, le forme e la profondità non hanno più segreti e la sua curiosità è al massimo livello di sempre.

I neonati quando cominciano a vedere.

I cambiamenti nella vista del neonato sono straordinari, e noi genitori possiamo accompagnarli stimolandone lo sviluppo, per esempio con giocattoli di forme e colori differenti, o ancora meglio, unendo l’utile al dilettevole, utilizzando biancheria per la culla colorata. Stimoliamo la fantasia dei nostri cuccioli!

ZurĂĽck zum Blog