Gravidanza e aumento di peso: è fisiologico, fa parte del gioco. Ovviamente entro certi limiti, altrimenti l'aumento peso gravidanza diventa un problema serio e dobbiamo preoccuparci. Vediamo allora quali sono questi limiti, quanto e come aumenta il peso in gravidanza.

 

Aumento peso primo trimestre gravidanza

Durante i primi tre mesi di gravidanza aumento di peso è determinato dall’accumulo di riserve di energia (adipe) che immagazziniamo per poter garantire al nostro bambino un nutrimento sufficiente, anche perché questo è il momento in cui il feto cresce più rapidamente. E crescita del feto significa automaticamente aumento del peso della mamma. Insomma, è normale che sia così.

 

Quanto è importante monitorare il proprio aumento di peso in gravidanza?

Controllare il proprio peso durante la gravidanza è fondamentale, è un’operazione che va eseguita con regolarità non meno di una volta a settimana (senza farlo diventare un’ossessione, però). Di solito l’aumento di peso in gravidanza dovrebbe essere inferiore a 1 kg ogni 10 giorni, altrimenti è meglio consultare il proprio medico. Allo stesso modo, dobbiamo chiedere un consulto anche se non aumentiamo di peso nell’arco di più settimane, perché potrebbe essere indice di una nutrizione fetale insufficiente o di altre patologie.

 

Aumento peso in gravidanza: quanto è normale?

Arriviamo a capire bene quanti chili in gravidanza prenderemo suddivisi per scopo. Con un calcolo un po’ approssimativo, perché varia ovviamente da persona a persona, possiamo suddividere la crescita peso in gravidanza così:

  • Da 3 a 4 kg per la costruzione dei tessuti del feto
  • Da 1,5 a 3 kg tra placenta e liquido amniotico
  • Da 2,5 a 3 kg per sostenere l’aumento di sangue e liquidi
  • Circa 2,5 kg tra crescita di seno e utero
  • Da 1 a 3 kg di riserve di grasso per l’allattamento.

 

Gravidanza: aumento peso e richiesta metabolica

Ecco, tutto questo ha bisogno di molta energia e quindi di molti nutrienti. L’aumento della richiesta metabolica deve necessariamente essere supportato da un aumento delle calorie assunte ogni giorno (circa 250), preferibilmente derivanti da alimenti ricchi di proteine e di fibre - qui trovi un articolo su che cosa mangiare e non in gravidanza.

Anche in questo caso, i valori sono da intendere in proporzione alla condizione della madre al momento della gestazione: una donna sovrappeso dovrà stare attenta e assumere meno calorie rispetto a una sottopeso (150 contro 350, per esempio)

 

Allora, quant’è l’aumento di peso gravidanza?

Sempre con la premessa che ogni situazione è diversa, così come ogni donna, l’aumento di peso durante la gravidanza mediamente va dai 9 ai 17 kg. Sembrano tantissimi, ma ricordiamoci che buona parte di questo peso sarà distribuito tra i vari organi che saranno chiamati agli straordinari durante la gestazione, ma soprattutto che ne perderemo la maggior parte al momento del parto e nelle settimane successive.

Una regola non scritta, quasi una voce popolare, sostiene che ai 9 mesi di aumento del peso in gravidanza corrisponderanno altri 9 mesi di perdita di peso dopo il parto, per ritornare in forma come prima, senza ansie e senza stress. E più belle e raggianti che mai!