📢 E' ARRIVATA LA BLACK FRIDAY WEEK CON SCONTI FINO AL 30%! 🏷️

Bambini che gattonano e igiene domestica

bambini-gattonare-igiene-domestica
 
 
 
Lo sporco di casa e i bambini secondo la scienza.
 
Secondo un recente studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Environmental Science & Technology, quando il nostro bambino gattona per casa inala una quantità di particolato biologico circa quattro volte superiore rispetto a quella che assumiamo noi stessi camminando sul pavimento di casa. Una vera a propria nuvola di polvere che avvolge il nostro cucciolo. Ma aspettate, non è il caso di correre a lavare il pavimento! Vediamo perché.
 
L’esposizione agli allergeni nel primo anno di vita.
 
Se da una parte è vero che il nostro bambino, anche nell’ambiente domestico, è soggetto a una grande quantità di rischi per la sua salute, uno dei quali è rappresentato appunto dallo sporco biologico presente sulle superfici, proprio questa esposizione continua può trasformarsi nel lungo periodo in un vantaggio per la sua salute: l’inalazione di microrganismi e allergeni durante il primo anno di vita, infatti, diventa un’arma a doppio taglio, perché da una parte minaccia lo sviluppo di malattie respiratorie del bambino, dall’altra invece gioca un ruolo importantissimo nella protezione di queste stesse malattie negli anni a venire, perché è in grado di migliorare la naturale risposta delle difese immunitarie.
 
La giusta via di mezzo nelle pulizie di casa.
 
Quando un nuovo, meraviglioso e piccolo esserino arriva a casa nostra, l’idea di sterilizzare e pulire tutto può impossessarsi di noi dal primo giorno: se fino a quel momento riuscivamo a rimandare le pulizie per concederci una giornata di relax, ecco che adesso non sarà più possibile.
Come sempre, però, la soluzione più giusta sta nel mezzo: pulire a fondo casa all’arrivo di un neonato è sicuramente una buona idea, ma al tempo stesso non dobbiamo farci prendere dal panico. I nostri piccoli sono molto più forti e resistenti di quanto sembrino.
 
Igiene domestico e neonati: consigli utili.
 
Un ambiente sterile non è affatto il migliore possibile per un neonato, che deve invece abituarsi da subito ai microorganismi presenti nel mondo di tutti i giorni, a cominciare da casa nostra. Cerchiamo allora di mantenere uno standard igienico accettabile, senza esagerare. Ecco qualche piccolo suggerimento:
  • Ricordiamoci di pulire e spolverare i cassetti che accoglieranno i vestitini e gli asciugamani del nostro piccolo, perché può capitare che siano stati inutilizzati per mesi.
  • Il rumore dell’aspirapolvere può essere molto fastidioso per il nostro bambino.
  • Concentriamoci su moquette o tappeti, ricettacolo di germi e batteri.
  • Leviamoci le scarpe sulla soglia di casa.
  • Apriamo le finestre per ventilare l’ambiente, ma stando attenti che il nostro piccolo non sia nei paraggi.
  • Laviamo i tessuti seguendo le indicazioni del produttore: vestitini, lenzuola, bavagli, e biancheria possono irritare la pelle del nostro bambino.
Ricordiamoci che anche le pulizie di casa possono trasformarsi un meraviglioso gioco in cui coinvolgere il nostro bambino, ma lo vedremo in un altro appuntamento del nostro blog.

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati