Che lenzuolino mettere nella culla e nel lettino?

Prima o poi, ogni mamma si fa questa domanda: che lenzuolino mettere nella culla?

La risposta sembra molto facile, ma quando andiamo a scegliere un lenzuolino per la culla o per la carrozzina, ci sono invece un sacco di fattori che dobbiamo considerare, a cominciare dalla qualità del tessuto (qui un articolo sui 4 trucchi per capire la qualità del cotone).

Vediamo subito quali sono le caratteristiche più importanti, e gli errori più comuni da non fare, quando andiamo a scegliere le lenzuola per la culla e per il lettino del nostro cucciolo.

 

Dove acquistare lenzuolino per la culla?
Partiamo da qui: quando abbiamo bisogno di un lenzuolo per la culla o per il lettino del nostro bebè, possiamo scegliere tra negozi fisici e online. Nei primi la scelta di solito è abbastanza limitata e i prezzi sono più alti, ma possiamo saggiare con le nostre mani la consistenza del tessuto. Online troviamo prezzi più bassi, non possiamo toccare con mano, ma c’è sempre la possibilità del reso se non siamo soddisfatti. È importante, in ogni caso, che i tessuti siano di alta qualità, quindi realizzati in cotone organico certificato.

 

Le misure del lenzuolino per la culla e per il lettino.
Cosa più importante, le misure. Non è facile destreggiarsi nel mondo del tessile per la prima infanzia: molte mamme e molti papà credono infatti che le misure siano standard, ma non è affatto così, spesso variano di uno o due centimetri, ma a volte molto di più. Senza contare che tra culla e lettino le misure sono completamente differenti.

Le misure di norma variano dai 75x33 delle carrozzine, agli 83x50 delle fianco letto e 90x55 delle fianco letto grandi, infine ai 120x60 dei lettini. Ovviamente se la differenza tra la nostra culla e le lenzuola che acquistiamo è di pochi centimetri, possiamo adattare il lenzuolo. Bisogna quindi fare un po’ attenzione al momento della scelta, ma troveremo sempre e comunque indicata la misura sulle confezioni che acquistiamo.

 

Lenzuolino per la culla e per il lettino? Occhio al lenzuolo sotto!
Il lenzuolo sotto deve adattarsi bene al materasso, ecco perché consigliamo sempre di scegliere lenzuola sotto con angoli elastici, che restano aggrappate al materasso e mantengono la forma anche con i sonni più agitati, facilitando il lavoro dei genitori ma soprattutto scongiurando il rischio di soffocamento per il bebè.
 
Lenzuola per la culla e coperte.
In commercio possiamo trovare le singole lenzuola, di solito vendute almeno a coppie (lenzuolo sotto e lenzuolo sopra, tipo questo), oppure i kit di lenzuola per la culla e per il lettino, che comprendono uno o più cambi, e magari anche il coprimaterasso e la federa per il cuscino. Acquistare i set completi è una buona soluzione perché permette, anche a lungo andare, di avere sempre lenzuola coordinate e in ordine.

Un consiglio molto prezioso, per chi è attento allo stile (prezioso perché molti neogenitori non ci pensano quando fanno shopping) è di valutare i colori della nostra culla, carrozzina o lettino, per capire se le lenzuola staranno bene o se saranno un pugno nell’occhio.

 

Lenzuola per la culla e per il lettino: il materiale.
Abbiamo già detto che il materiale del nostro lenzuolino per la culla o il lettino è la caratteristica più importante tra quelle che dobbiamo prendere in considerazione (dopo le misure, certo). La qualità del materiale è fondamentale perché i nostri piccolini passano molto tempo a contatto con le lenzuola, si strusciano e si rigirano nella culla, quindi ne va della salute della loro pelle, così morbida e sensibile.

Scegliamo un tessuto di qualità, preferibilmente cotone organico certificato. In questo modo avremo la certezza che il nostro piccolino starà a contatto con un materiale biologico che non contiene sostanze chimiche dannose per la salute (qui un articolo su salute e materiali tessili)

 

Scegliere con cura le lenzuola per la culla (ecco 4 consigli pratici) o per il lettino significa arricchire il guardaroba del nostro bambino, migliorare la qualità di vita dei suoi primi mesi e conservarne il ricordo per tutta la vita. Ecco perché è importante prediligere tessuti di qualità in cotone organico certificato, materiali resistenti ai lavaggi, ma anche pattern divertenti che stimolano la fantasia del bebè, e che forse un giorno, tra vent’anni, tireremo fuori da un armadio e guarderemo con grande nostalgia.